I cookie servono a migliorare i servizi che offriamo e a ottimizzare l'esperienza dell'utente. Proseguendo la navigazione - senza modificare le impostazioni del browser - accetti di ricevere tutti i cookie del portale web. Se non desideri ricevere i cookie, modifica le impostazioni del tuo browser, ma sappi che alcuni servizi non funzioneranno correttamente.

Policy Chiudi

    Accesso al Portale
        Home
        Accedi
        Registrati
        Password dimenticata
        Assistenza Help Desk
    Riferimenti utili

        Link
        Policy
Homepage

    News
   Data: 08/10/2020
   AVVISO AI SENSI DELL’ART. 48, PRIMO COMMA, DELLE LINEE GUIDA ALLEGATE AL DM 18.11.2019

Con DM 18.11.2019 pubblicato il 4.12.2019 sulla Gazzetta Ufficiale della Repubblica italiana, copia del quale è rinvenibile anche sulla Home page della presente piattaforma, sono state disciplinate le  “Modalità di accesso degli enti locali ai finanziamenti del Fondo nazionale per le politiche ed i servizi dell'asilo  e di funzionamento del Sistema di protezione per titolari di protezione internazionale e per minori stranieri non accompagnati (Siproimi)”.

Allo scopo di semplificare e razionalizzare la materia con l’obiettivo della massima trasparenza, è stata prevista l’informatizzazione di numerose attività.

In particolare, le domande di prosecuzione dei progetti per il triennio successivo continueranno ad essere presentate tramite piattaforma FNAsilo, nel frattempo reingegnerizzata.

Per le istanze di attivazione di nuovi progetti o di ampliamento della capacità di accoglienza, subordinate alla pubblicazione da parte della Direzione centrale di apposita comunicazione ai sensi dell’art. 8, comma 7, del Decreto e degli artt. 7 e 9 delle linee guida allegate al Decreto, seguirà apposito avviso.

Le rimanenti domande/comunicazioni, sino all’attivazione delle connesse funzioni della piattaforma FN Asilo di cui verrà data ampia informazione, dovranno pervenire alla Direzione Centrale dei servizi civili per l’immigrazione e l’asilo esclusivamente a mezzo pec “servizi.civili@pecdlci.interno.it.

Per quanto attiene alle strutture di accoglienza, nelle more della completa informatizzazione del servizio, le dichiarazioni e le richieste dovranno prevenire ai seguenti indirizzi pec servizi.civili@pecdlci.interno.it” e “serviziocentrale@pec.cittalia.itavvalendosi, esclusivamente, della seguente modulistica allegata al presente avviso, corrispondente alle varie fattispecie:

  1. Modello dichiarazione di attivazione/sostituzione delle strutture di accoglienza (art. 20, 21 e 22, secondo comma, delle linee guida allegate al DM 18.11.2019).

Tale modello non è modificabile ed è da compilare in maniera puntuale nei seguenti casi:

  • Attivazione di struttura di accoglienza ex novo (art. 20);

  • Attivazione di struttura di accoglienza in sostituzione di altra/e struttura/e già attiva/e (art. 21);

  • Richiesta di autorizzazione alla Direzione centrale per l’attivazione di una struttura a fronte di riduzione di posti in struttura/e già attiva/e (art. 22, comma 2).

  1. Modello  dichiarazione di dismissione delle strutture di accoglienza senza attivazione di strutture ex novo (art. 21 delle linee guida allegate al DM 18.11.2019).

Tale modello non è modificabile ed è da compilare in maniera puntuale nei seguenti casi:

  • Dismissione di struttura a seguito di riduzione del numero di posti del progetto;

  • Dismissione di struttura con ridistribuzione dei posti in struttura/e già attiva/e.

  1. Modello dichiarazione di variazione del numero di posti nelle strutture di accoglienza senza attivazione di strutture ex novo (art. 22, comma 1, delle linee guida allegate al DM 18.11.2019).

Tale modello non è modificabile ed è da compilare in maniera puntuale nel caso in cui nell’ambito di strutture già attive l’ente locale provvedere a una riorganizzazione dei posti e delle capacità di accoglienza di ogni singolo immobile.

 

Si evidenzia che non possono essere utilizzate strutture se non successivamente alla compilazione della modulistica con la quale si attesta il possesso dei requisiti normativamente previsti; inoltre, ai sensi dell’art. 23, comma 3, delle linee guida, non saranno riconosciuti i costi sostenuti per l’utilizzo di strutture non comunicate o comunicate avvalendosi di modulistica diversa da quella pubblicata con il presente avviso o non conformi alle dichiarazioni rese, attestanti la sussistenza dei requisiti normativamente previsti. 

 

Per eventuali, ulteriori chiarimenti potrà essere attivato il supporto tecnico del Servizio Centrale.

 


Modello dichiarazione di attivazione o sostituzione delle strutture di accoglienza


Modello dichiarazione di dismissione delle strutture di accoglienza senza attivazione di strutture ex novo


Modello dichiarazione di variazione del numero di posti nelle strutture di accoglienza senza attivazione posti ex novo

 

FNPSA
   Copyright 2015 © FNPSA - ver.1.26.3